Chi siamo

Il nostro impegno per un futuro sostenibile

Il progetto

Le emissioni di gas a effetto serra, derivanti dalle attività umane e in continuo aumento, sono la causa principale del cambiamento climatico che sta sconvolgendo le economie delle nazioni, con alti costi per persone, comunità e Paesi.

Senza provvedimenti in merito, il nostro futuro e quello delle prossime generazioni è fortemente compromesso.

Attraverso il progetto The Greenest offriamo a Privati, Aziende e a tutti coloro che lo desiderano, la possibilità di compensare la propria carbon footprint, diventando protagonisti attivi a partire da un’azione semplice ma dal forte impatto: piantumare alberi laddove è più utile farlo.

Ma non solo.

Consapevoli che il futuro di tutti dipende anche dagli sviluppi tecnologici che contribuiranno a proteggere il pianeta dall’inquinamento e dal cambiamento climatico, vogliamo essere promotori di tutte quelle soluzioni all’avanguardia che mirano della riduzione delle emissioni, di energia pulita, di produzione efficiente e sfruttamento sostenibile delle risorse, proprie del settore greentech.

Di albero in albero, per preservare il futuro della Terra

I grandi sconvolgimenti naturali derivanti dal climate change di cui siamo ormai purtroppo spesso testimoni ci impongono una presa di coscienza e azioni immediate orientate alla difesa dell’ambiente, bene comune per la cui tutela è oggi più che mai richiesto l’impegno di tutti.

Il tempo è poco e non si può più attendere.

Accessibili a Privati, Aziende e a tutti coloro che lo desiderano, i progetti di piantumazione vogliono essere uno strumento semplice ma concreto per chi desidera fare la propria parte compensando le emissioni di CO2 prodotte nel proprio agire quotidiano: un piccolo gesto di cui può beneficiare l’intero pianeta.

Con gli operatori greentech, per un cambiamento tangibile

Con l’obiettivo di mantenere gli impegni a livello economico nell’ambito dell’accordo di Parigi e creare una ripresa verde che porti alla decarbonizzazione dell’Europa e alla sua neutralità climatica entro il 2050, come riconosciuto nel piano di investimenti del Green Deal europeo, a luglio 2021 Bruxelles ha lanciato il primo bando nell’ambito dell’Innovation Fund, uno dei più grandi programmi di finanziamento al mondo per la dimostrazione di tecnologie innovative a basse emissioni di carbonio.

Nel periodo 2020-2030 il Fondo stanzierà circa 20 miliardi di euro per aiutare le imprese degli Stati membri, Islanda e Norvegia, a investire in energia pulita, al fine di stimolare la crescita economica, creare posti di lavoro locali a prova di futuro e rafforzare la leadership tecnologica europea su scala mondiale.
Il tutto attraverso bandi per progetti su piccola e larga scala incentrati su tecnologie e processi innovativi a basse emissioni di carbonio; cattura e utilizzo del carbonio (CCU); costruzione e gestione di impianti di cattura e stoccaggio del carbonio (CCS); generazione di energia rinnovabile innovativa; accumulo di energia.
Il Fondo sosterrà fino al 60% del capitale aggiuntivo e dei costi operativi di progetti su larga scala e fino al 60% dei costi di capitale di progetti su piccola scala.

Forti delle nostre competenze, ci proponiamo di accompagnare gli operatori del settore greentech nella definizione di tecnologie disruptive conformi ai requisiti richiesti dai bandi europei.

Contattaci per accedere al piano di sviluppo dedicato!

I Promotori

SIDI

The Greenest è un progetto sostenuto dallo Swiss Institute for Disruptive Innovation (SIDI), organizzazione fondata nel 2015 da un gruppo di ricercatori, sviluppatori, imprenditori e innovatori, che identifica, studia ed esplora opportunità e rischi legati alle innovazioni per guidare pienamente le imprese, le istituzioni e le pubbliche amministrazioni a liberare il loro pieno potenziale di crescita.

SostenibiliTi

Promossa da SIDI Backup – l’anima no-profit dello Swiss Institute for Disruptive Innovation | SIDI – sostenibiliTi è l’iniziativa che ha origine nel Canton Ticino e che punta a coinvolgere aziende, enti pubblici, associazioni e privati cittadini, chiamati a prendere coscienza del proprio impatto sul territorio.