The Greenest: trasformare il nostro Canton Ticino in regione a impatto positivo

Il progetto dello Swiss Institute for Disruptive Innovation mira a rendere il Ticino una tra le prime regioni al mondo a bilancio ambientale positivo grazie al prezioso sostegno garantito da privati e aziende locali.

Quella ai cambiamenti climatici è sicuramente una delle sfide più difficili che l’umanità è oggi chiamata ad affrontare.

I temi della sostenibilità e della transizione ecologica sono entrati con forza nel dibattito pubblico e nelle agende politiche dei vari governi.

Tuttavia, le azioni messe in campo per contrastare l’aumento delle emissioni di CO2 in atmosfera che, come è noto, hanno un impatto determinante per quel che riguarda l’inquinamento e il surriscaldamento globale, stentano ad avere un’efficacia concreta.

Prima, quindi, che tali cambiamenti diventino irreversibili è necessario che tutti, dalle istituzioni alla società civile, facciano la loro parte.

Il progetto

In questo scenario, lo Swiss Institute for Disruptive Innovation (SIDI) – organizzazione fondata da un gruppo di ricercatori, sviluppatori e imprenditori per studiare ed esplorare le opportunità e i rischi legati alle innovazioni tecnologiche al fine di guidare imprese, istituzioni e amministrazioni pubbliche a liberare il loro pieno potenziale di crescita – ha voluto dare il suo valido contributo.

E lo ha fatto tramite “SostenibiliTi”, un progetto che, con il sostegno di privati, famiglie e aziende locali, punta a trasformare il Ticino in una regione a impatto positivo.

SostenibiliTi, per la precisione, nasce per iniziativa di SIDI Backup, l’anima non-profit dello Swiss Institute for Disruptive Innovation.

L’Associazione, attraverso lo sviluppo di progetti innovativi e attività di divulgazione e sensibilizzazione, ambisce a creare una comunità consapevole e attiva in grado di perseguire un obiettivo determinante nella lotta al climate change, ovvero avere un impatto positivo sul mondo.

A questo scopo, e anche in seguito ai risultati molto positivi ottenuti con il progetto pilota del 2020 “Out of the box”, che ha permesso di raccogliere i fondi per piantare oltre 42 mila alberi nella Foresta Amazzonica, SIDI Backup ha deciso di potenziare l’iniziativa, dando appunto vita a SostenibiliTi.

Il progetto, a ben vedere, è stato pensato per offrire ad aziende e privati l’opportunità di compensare la propria carbon footprint piantumando il numero di alberi necessario ad abbattere le emissioni prodotte nel proprio territorio.

L’obiettivo

L’obiettivo di SostenibiliTi, infatti, è di rendere il Canton Ticino una tra le prime regioni al mondo a bilancio ambientale positivo.

Attraverso un processo guidato, un’apposita piattaforma calcola la quantità di CO2 emessa e, in base al proprio impatto ecologico, si può scegliere quanti alberi piantare in specifiche aree del mondo in cui è più utile farlo.

Si tratta di uno strumento semplice, ma allo stesso tempo concreto così che, partendo da un’iniziativa locale, dal basso e condivisa, si possa generare un effetto sull’ambiente su larga scala.

Non a caso, uno dei principi che muove il progetto è: “act local, think global”.

La piantumazione è resa possibile grazie alla collaborazione del SIDI con partner dall’indiscutibile affidabilità e che hanno fatto della sostenibilità ambientale una missione e uno stile di vita.

Per citarne alcuni: World Land Trust, ente di beneficenza internazionale che protegge acro per acro gli habitat biologicamente più significativi e minacciati del mondo; Great Green Wall, organizzazione non-profit particolarmente attiva nelle aree dell’Africa Nord-Orientale; APF Net, che opera principalmente in Asia.

A questi si sono già aggiunti, avendo aderito a SostenibiliTi, numerose aziende e istituzioni ticinesi, come ad esempio IFEC Ingegneria SA, Spinelli Holding SA, Gianni Ochsner Servizi Pubblici SA, Veragouth Xilema, International School of Ticino, Dario Somazzi Materiali da Costruzione SA, Suisse Frame e tanti altri ancora.

Il punto di partenza di SostenibiliTi è quindi il Canton Ticino e l’impegno che la regione rimanga un’oasi intatta per sempre, ma gli effetti che si vogliono ottenere sull’ambiente sono, come detto, globali.

Come ha spiegato la Dott.ssa Paola Sonni, responsabile del progetto:

“La nostra filosofia è “Start small, grow big”. A differenza di altre iniziative che, seppur avendo nobili fini, risultano dispersive, abbiamo deciso di partire da un obiettivo molto concreto e raggiungibile sul nostro territorio, sia per dare l’esempio, sia per mettere le basi per qualcosa di solido e strutturato che, regione dopo regione, possa arrivare ad avere un impatto globale. La piantumazione di alberi non è ovviamente la soluzione definitiva al surriscaldamento globale e di questo siamo ben più che consapevoli, ma è un primo passo concreto che ha come obiettivo parallelo quello di creare consapevolezza. Questi grandi obiettivi si raggiungono sul lungo periodo e solo agendo insieme”.

Attraverso un approccio integrato, dunque, il progetto ambisce ad avviare azioni concrete imperniate non solo sulla compensazione della CO2 prodotta in loco, ma anche sul supporto ad aziende e startup ticinesi che sviluppano tecnologie verdi ad alto impatto e sulla promozione di un approccio più efficace dal punto di vista della sostenibilità.

Con questo progetto, infatti, il SIDI intende altresì contribuire in maniera incisiva al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) indicati dall’Agenda Globale ONU 2030.

In particolare, intende conseguire il Goal numero 13 che riguarda la promozione di misure, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

SostenibiliTi, in sostanza, vuole essere promotore e, al contempo, collante di un cambio di passo da parte di imprese e istituzioni all’interno della società.

Un cambiamento che contempli l’adesione ad una economia circolare, in risposta anche ad una nuova sensibilità di un consumatore sempre più “critico” e attento al tema dello Sviluppo Sostenibile.

Per farlo c’è bisogno di una rivoluzione culturale, da ottenere con piccole azioni, ma concrete. E SostenibiliTi è appunto tutto questo.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla nostra newsletter
ricevi mensilmente le notizie più interessanti su sostenibilità e greentech

Trasforma le parole in azione!

Scegli il tuo percorso:

bambino con pianta in mano
Privati

Acquista per te stesso o regala alberi ad amici e familiari, crea la tua foresta e rendi chiunque tu voglia partecipe del tuo impegno!

Tavola da disegno 1The Greenest
Aziende

Crea la tua foresta aziendale, regala alberi ai tuoi clienti e comunica la sostenibilità del tuo business!

Tavola da disegno 2The Greenest
Negozi, ristoranti, alberghi ed e-Commerce

Coinvolgi i tuoi clienti nella tua azione green!

Iscriviti alla Newsletter
cover del blog the greenest